7 curiosità che non sapevi sul Messico

//7 curiosità che non sapevi sul Messico

7 curiosità che non sapevi sul Messico

7 curiosità che non sapevi sul Messico

110 milioni di abitanti, 31 stati federali, 68 lingue amerinde e origini che risalgono a 3000 anni fa. Immaginate quante tradizioni sono presenti in Messico, dove alla cultura indios nei secoli si è stratificata sopra quelle dei popoli colonizzatori.

Nasce così un crogiolo di culture degli indios, dei maya, degli aztechi e dei tolte, con influenze europee e americane. Ecco 6 curiosità sul Messico che probabilmente non sapevi:

1. Sapevate che la morte in Messico viene festeggiata? In occasione delle celebrazioni dei santi e dei morti i messicani fanno festa, scendono per le strade, riempiono le città dei simboli della morte come teschi e scheletri. Secondo la tradizione messicana i morti il primo novembre hanno la possibilità di fare visita ai loro amici. Dentro le case si imbandisce la tavola con il cibo migliore per accogliere il defunto in arrivo e il giorno dopo si portano gli avanzi sulla sua tomba, insieme a fiori colorati.

2. Sapete cosa significa il nome Messico? Il nome México ha origini molto antiche e secondo la tradizione significa letteralmente “nell’ombelico della luna”.

3. In Messico c’è una lunga tradizione di produzione dell’argento, tanto da aver fatto diventare il paese il maggior produttore al mondo.

4. Una curiosità molto particolare è che in Messico esiste l’unico castello che fu mai costruito nel continente americano, il castello di Chapultepec a Città del Messico, sede del vicerè di Spagna nel 1700. 5. Sapete qual è il significato della bandiera messicana? Secondo la tradizione la bandiera ha almeno 4 significati: il verde della speranza, il bianco dell’unione nazionale, il rosso del sangue dei patrioti caduti per il loro paese. Infine l’aquila, il serpente e il cactus riprodotti nel centro sono i simboli al centro della fondazione della città azteca che diventerà poi Città del Messico.

6. Il meteorite che probabilmente fu la causa della scomparsa dei dinosauri cadde nella penisola dello Yucatan ben 65 milioni di anni fa.

7.  Una delle canzoni italiane più famose, se non la più famosa è la versione spagnola de “la mia storia tra le dita” di Gianluca Grignani, praticamente la conoscono tutti.

Vieni a provare tutta la tradizione messicana al New Italian Burger: ti aspettano i piatti tipici messicani come la Fajita di pollo, vegetale, il burrito, i famosi Tacos e Nachos messicani!

By |2016-11-10T10:34:02+00:0010 Novembre 2016|Curiosità|0 Commenti

Scrivi un commento